Aggiornamenti

Abbiamo formato questo gruppo con l’obiettivo di analizzare le criticità e le debolezze dell’Ente.

Gli strumenti che abbiamo utilizzato sono stati:

1) un’analisi delle ricerche più frequenti su Google nel 2018-2019 che hanno utilizzato la parola chiave Enpapi;

2) un questionario effettuato con Google survey, sottoposto a 187 iscritti per valutare il grado di conoscenza del funzionamento della Cassa di Previdenza;

3) un questionario, in coda al precedente, per evidenziare il parere sui servizi dell’Ente;

4) interviste qualitative e focus group.

I risultati sono stati presentati e sintetizzati con parole chiave, costituendo una tag cloud riepilogativa.

L’analisi è stata la base per orientare il programma della prossima gestione dell’Ente.

Dato il momento delicato, contraddistinto da forte sfiducia, abbiamo scelto di partire dalla definizione dei valori che orientino il nostro agire, ancora prima di stilare i punti programmatici.

L’ascolto degli iscritti ha dimostrato importanti carenze nella comunicazione con la Cassa di Previdenza. Il rigido sistema sanzionatorio, i lunghi tempi di attesa, la difficoltà a reperire la modulistica necessaria, sono solo alcuni dei numerosi esempi.

Lo studio dei regolamenti elettorali ha evidenziato la necessità di una revisione che permetta al maggior numero di iscritti di aver voce nell’Ente.

La comunicazione deve essere capace di formare e non solo informare noi infermieri, soprattuto quelli che per la prima volta si avvicinano alla libera professione.

L’innovazione è una necessità alla quale abbiamo dato molta importanza: per innovare bisogna analizzare i bisogni degli iscritti, al fine di raggiungere, con gli strumenti più appropriati, il libero professionista.

L’integrità è stato un valore sul quale ci siamo concentrati a lungo. Non possiamo darlo per scontato e sarà necessario mantenerlo al centro della nostra mission.

La vicinanza è quello che gli iscritti hanno apprezzato in passato. Vogliamo garantirla più di prima, comunicando sul territorio e facilitando il rapporto con l’Ente.

Siamo tutti infermieri e condividiamo lo stesso desiderio: una Cassa di Previdenza al nostro servizio, in grado di fornire assistenza e pensioni sostenibili.

Vogliamo un Ente di Previdenza che tuteli, supporti e garantisca i servizi ai suoi iscritti.

Il 27 gennaio, dalle 10 del mattino, fino alle 16 del 29 gennaio, vai sul sito: www.enpapi.it 
Con le credenziali che ti saranno arrivate sulla Pec o con una raccomandata, potrai esprimere, velocemente e semplicemente la tua preferenza. Trovi tutte le istruzioni qui.

 

 

Vota i candidati del tuo Opi di Valori al Lavoro.

ENPAPI: GLI INFERMIERI DELEGATI ELETTI, IN TRIBUNALE CONTRO L’EX DG BERNARDINI

Tribunale di Roma, 12 novembre 2019: udienza di smistamento nel procedimento penale contro Marco Bernardini, ex Direttore generale di Enpapi.

Assieme a lui erano presenti gli altri soggetti coinvolti nei fatti di corruzione riguardanti la Cassa di Previdenza degli infermieri liberi professionisti.

Il presidente Schiavon ha scelto il rito del patteggiamento uscendo dal procedimento penale fin dal suo avvio, nel più assoluto silenzio mediatico.

In rappresentanza dei 41 infermieri vincitori dell’ultima tornata elettorale del Gennaio 2019 erano presenti Stefano Chivetti e Simona Toselli, assieme agli avvocati Andrea Pettini e Guido Bartolucci. Vengono presentate 41 costituzioni di parte civile nei confronti dell’ex Direttore Generale di Enpapi, Marco Bernardini.

Il deposito dei suddetti atti ha creato stupore e clamore in udienza, soprattutto nei difensori di Bernardini che non si aspettavano il loro intervento.

Si sono costituiti parte civile anche la FNOPI, l’ENPAPI ed il fondo di investimento TENDERCAPITAL con LAURIA immobiliare.

Gli avvocati degli imputati hanno tentato di opporsi, ma il Pubblico Ministero ha dichiarato parere favorevole alla nostra costituzione; questo per noi è un grande risultato in quanto riconosce la nostra piena legittimità ad essere presenti nel processo penale come parte danneggiata e totalmente estranei ai fatti penali posti in essere dagli imputati.

La prossima udienza è fissata per il giorno 12 Dicembre 2019 alle ore 10.00, dove il tribunale si esprimerà in merito alle richieste di costituzione di parte civile presentate.

Il nostro gruppo, prima di affrontare qualunque decisione, ha aspettato che la giustizia facesse il suo corso; in seguito, sulla base di fatti comprovati da indagini e documenti, abbiamo organizzato la risposta. In silenzio, senza clamore, ci siamo assunti l’onere di costituirci parte civile in un procedimento penale molto complesso e che si prevede durerà molto tempo.

Tutto questo, per dimostrare la totale estraneità per i fatti accaduti.